Prezzi chiavi in mano! Pensiamo a tutto noi, scopri come lavoriamo!

Invia richiesta Telefono+390247952200

5 concerti da non perdere a Milano nel 2019

 

A cura di Francesca Maira

Milano è da sempre il paradiso per chi ama andare ai concerti: tantissimi artisti scelgono infatti la città meneghina come tappa, spesso l'unica italiana, per i loro tour.

Il 2019 è ormai alle porte, e sarà un anno molto ricco per la scena musicale milanese.

Ecco 5 concerti da non perdere:

1. Willie Peyote

Il 2019 si aprirà con lo show di Willie Peyote, all'anagrafe Guglielmo Bruno, cantautore torinese che ormai da un paio di anni domina la scena rap italiana e non solo: nel 2018 si è infatti esibito allo Sziget Festival, uno dei più prestigiosi festival musicali europei che si svolge tutti gli anni sulla Óbudai-sziget ("isola della vecchia Buda"), in Ungheria.
Quella di Milano sarà l'ultima tappa del suo tour Ostensione della Sindrome, durato più di un anno e che ha visto migliaia di spettatori, conquistati dal suo stile irriverente e spesso anche un po' pungente, che tocca diversi temi di grande attualità come la xenofobia e il bigottismo.
L'appuntamento è il 17 gennaio all'Alcatraz, e si prevede il sold out come in molte delle tappe del tour. Per cui se non hai già preso il biglietto, per essere sicuro di non perderti lo show ti consigliamo di prenderlo al più presto.



 

2. Cosmo

Anche Cosmo ha scelto Milano come tappa finale del suo Cosmotronic tour, che nel 2018 ci ha fatto ballare in tutta Italia con un mix di elettropop e scrittura cantautorale. Piemontese di Ivrea, Marco Jacopo Bianchi è un artista poliedrico, che dopo aver inciso 4 album col suo storico gruppo Drink to Me, nel 2013 ha deciso di intraprendere la carriera solista, con ampio consenso di pubblico e di critica: il suo primo album Disordine è infatti stato inserito nella rosa dei 5 finalisti al premio Targa Tenco nella categoria "Opera prima di cantautore".
Negli spettacoli dal vivo si presenta come unico musicista, accompagnato da due batteristi e dei visual, tuttavia restando spesso in ombra, per dare maggiore spazio e importanza alla musica.
Come ha più volte dichiarato lo stesso Cosmo sui social, il 2 febbraio al Mediolanum Forum proverà a stupirci con un ultimo show ricco di sorprese. Siamo abbastanza sicuri che non resteremo delusi.



 

3. The Wombats

Per gli amanti dell'indie rock britannico, il concerto dei Wombats sarà una tappa imperdibile: quella di Milano sarà infatti l'unica data italiana della band inglese composta da Matthew Murphy (voce, chitarra e tastiere), Dan Haggis (batteria) e dal norvegese Tord Øverland-Knudsen (basso).
Formatasi nel 2003, la band originaria di Liverpool nel 2008 ha vinto un NME Award come “Best Dancefloor Filler” con il singolo Let’s Dance to Joy Division, che ad ora ha registrato oltre 66 milioni di streaming su Spotify.
Il 2018 è stato l'anno di Beautiful People Will Ruin Your Life, quarto album in studio della band scouser, caratterizzato da ritmi secchi e puliti, beat vivaci e chitarre tipicamente british, e che pur avendo ricevuto giudizi contrastanti dalla critica, si è confermato brillante e catchy all'interno della scena musicale indie britannica.
Save the date: 12 febbraio 2019, Fabrique.



 

4. Mumford and Sons

Se non hai idee su cosa regalare al tuo partner per San Valentino ed entrambi siete amanti dell'indie folk, te ne diamo una noi: due biglietti per il concerto dei Mumford and Sons, che si esibiranno il 29 aprile al Mediolanum Forum di Assago (MI). La band inglese capitanata da Marcus Mumford, nominata a due Grammy Awards nel 2010, ha appena lanciato il suo quarto album Delta, dove dopo la parentesi più alternative rock di Wilder Mind (2015) sembrano essere tornati al folk a suon di chitarra acustica e banjo. Si torna così a quell'atmosfera romantica e un po' malinconica che poteva essere già rintracciata nel brano Ghosts That We Knew, incluso nell'album d'esordio Babel (2012).
Nel caso non avessi un partner, potresti sempre portare il/la tipo/a che ti piace. Le canzoni romantiche funzionano (quasi) sempre.



 

5. Queens of The Stone Age

La superband statunitense capitanata da Josh Homme, formatasi in seguito allo scioglimento dei Kyuss, è la quintessenza dello stoner rock. In attività dal 1996 e con alle spalle 8 album di cui 7 in studio, il loro brano più famoso è No One Knows (2002), che con quasi 105 milioni di streaming su Spotify è il singolo più ascoltato dei QOTSA.
Esplosivi, coinvolgenti e irriverenti, il 24 giugno i Queens of The Stone Age domineranno l'ex Area Expo di Rho Fiera con uno spettacolo imperdibile, dove il protagonista assoluto sarà il rock nella sua forma più pura: uno show sconsigliato ai deboli di cuore.



 

Vuoi trovare la migliore sistemazione per i tuoi concerti e avere così l’opportunità di goderti al meglio quello che Milano ha da offrire? Visita il nostro sito per trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze.
Milano
scopri i nostri appartamenti

Argomenti