Prezzi chiavi in mano! Pensiamo a tutto noi, scopri come lavoriamo!

Invia richiesta Telefono+390247952200

Dormire a Firenze Centro

Pubblicato il 12/11/19

Firenze è una grande città. In tutti i sensi. Piena di scorci interessanti, musei, statue e opere d’arte a cielo aperto, così come i grandi palazzi e architetture neoclassiche che incorniciano alla perfezione i colori del tramonto nel momento in cui si riflettono sul fiume Arno. Dal punto di vista geografico e di estensione invece Firenze è una città perfettamente a misura d’uomo, potremmo usare dire la città d’arte più vitruviana tra tutte le città esistenti in Europa. Le sue strade conservano ancora l’eredità incredibile lasciata dal passato governo delle famiglie dei medici, che l’hanno fatta divenire una delle città più ricche di tutto il periodo storico moderno.



Proclamata anche capitale del regno d’Italia nel 1865, a mantenuto il titolo fino al 1871, giusto in tempo per la fine del Risorgimento. Data la mole di tesori presenti all’interno del comune, è stata inoltre dichiarata patrimonio UNESCO nel 1982, ed è ancora oggi considerata come la culla del rinascimento. Lo stesso nome della città possiede un significato che affonda le radici in un glorioso passato remoto, quando furono i romani a definire fiorente la rigogliosa pianura su cui sorge oggi il capoluogo della regione Toscana.

La posizione che occupa, infatti, nella penisola italiana è assolutamente scenografica. Posizionata in una piana che ospita a distanza anche il Comune di Prato e Pistoia, è circondata dalle meravigliose colline di Cercine ed è attraversata, come dicevamo poc’anzi, dal fiume Arno in cui il prode Manzoni “sciacquò i panni” prima di consegnare ai posteri il suo romanzo storico I Promessi Sposi. A testimonianza dell’enorme influenza che questo angolo di Italia ha avuto sulle altre regioni che costituiscono il cuore del nostro Bel Paese.



Scegliere di fare una vacanza o una gita fuori porta nella città di Firenze offre l’opportunità di effettuare passeggiate non comuni all’ombra della storia, la chance di vedere da vicini alcuni dei quadri più importanti di tutti i tempi, senza contare la possibilità di concludere la giornata presso una delle gustose osterie che si trovano in centro. Ecco, proprio del centro storico su parlava in apertura dell’articolo.

Nonostante la mole, dicevamo, delle preziosità presenti all’interno della città, attraversare il centro è un’impresa alla portata di tutti, grandi camminatori e anche chi invece ama la comodità. Il consiglio è quello di muoversi a piedi, dato il gran numero di monumenti che capita di incrociare lungo il percorso, per essere sicuri di non perdersi proprio niente “per strada”, come si suol dire.



Possiamo dire con una certa approssimazione che l’attuale centro storico della città corrisponde in larga misura a quelle che un tempo erano le antiche mura della città, risalenti al tredicesimo secolo e abbattute soltanto nel novecento, per fare spazio a nuovi viali e in qualche modo favorire la viabilità del centro stesso. Badate bene che questi viali di cui parliamo sono tutti in zona a traffico limitato ed è impossibile accedervi in macchina, se non con apposito permesso, che per i normali turisti è quasi impossibile da ottenere. Inoltre, su questo aspetto, dateci ragione. A poco senso osservare una meraviglia architettonica come Firenze velocemente e dal finestrino di una macchina. Visitarla a piedi, vista anche la ristrettezza delle distanze che la caratterizzano, rimane l’idea migliore per goderne appieno.



Se l’idea di camminare troppo mi spaventa, sappiate che nel cuore della città è attivo un servizio di mezzi pubblici perfettamente funzionante in grado di portarvi ovunque desideriate. Riguardo al dove andare, vi veniamo in soccorso noi con questo articolo che speriamo possa risultarvi prezioso, anche per scegliere in quale zona alloggiare, semmai voleste godere di una favolosa vista dalle finestre della vostra abitazione. Sì, Firenze permette anche questo: di avere una casa con vista sul Duomo, per brindare al più bell’aperitivo che potreste mai fare.

Il centro si divide fra questi i principali luoghi di interesse: la celebre piazza del Duomo, in cui si estende la cattedrale di Santa Maria del fiore e il campanile di Giotto. Dirigendosi a nord, si inciampa invece nella basilica di San Lorenzo, questa volta progettata dal grande Brunelleschi in cui si trova nelle sagrestie di Donatello e Michelangelo. Proseguendo ancora si arriva invece alla famosissima galleria dell’Accademia, dove ancora oggi una folla di persone fa la coda per fotografare o farsi un selfie con il David di Michelangelo, che troneggia con la sua imponente statura e la perfezione delle sue line su gli sguardi degli astanti.



E non finisce certo qui. Dormire nel centro storico di Firenze mi permette di soggiornare anche a breve distanza da Palazzo Vecchio, che oggi rappresenta ancora il centro politico della città, confinante con quello che probabilmente oggi il museo più famoso al mondo insieme al Louvre francese: la galleria degli Uffizi, che non avrebbe bisogno di presentazioni e richiama di anno in anno una folla sempre crescente di ammiratori dell’arte.

Se invece ci spingiamo fino al Ponte Vecchio, possiamo dare uno sguardo alle antiche botteghe che incorniciano il percorso e, dopo aver ammirato i colori del sole nella maniera in cui si riflettono sull’Arno, procedere verso il quartiere di Oltrarno, Dove ci attendono le meraviglie di palazzo Pitti e anche il fantastico giardino di Boboli. Oltre il fiume si trovano inoltre Santo Spirito, un’altra delle basiliche progettati dal Brunelleschi e la chiesa di Santa Maria del Carmine, conosciuta per la presenza di preziosi affreschi.



Gran parte dei viaggiatori arrivano a Firenze in treno, grazie all’alta velocità che collega il capoluogo toscano con le principali città d’Italia. La stazione di Santa Maria Novella è già situata perfettamente in centro città e questo rende estremamente comodi gli spostamenti verso la propria destinazione, anche quando si hanno valige o bambini al seguito. In base ai luoghi di interesse prima elencati si può scegliere se prenotare il proprio soggiorno a Piazza San Marco, Santa Croce, nei dintorni della stazione o ancora in vicinanza del Ponte Vecchio. Tutte le gare sono estremamente sicuro e frequentati da turisti per gran parte dell’anno. Per la vita notturna si segnalano le zone di Santa Croce e Santo spirito. Per la comodità del mercato e dei supermercati, San Lorenzo è invece uno dei luoghi con più scelta.

 
Firenze
scopri i nostri appartamenti

Argomenti