Prezzi chiavi in mano! Pensiamo a tutto noi, scopri come lavoriamo!

Invia richiesta Telefono+390247952200

Dove dormire a Milano con bambini

Milano e i bambini hanno una cosa in comune: crescono a vista d’occhio e sono entrambi in continua trasformazione. In concomitanza con l’ultima edizione di Expo, avvenuta nel 2015, Milano si è trasformata in una vera e propria città europea, aperta alla modernità e alle sfide del presente. Interi quartieri hanno cambiato volto, come il quartiere di Porta Nuova che è stato protagonista di un importante progetto di riqualificazione.

Allo stesso modo, negli ultimi anni, quartieri come Isola sono diventati un vero e proprio fulcro della vita serale, grazie alla comparsa di nuovi locali di tendenza che hanno saputo incontrare il favore del pubblico e attrarre a sé una clientela del tutto nuova.



Milano, però, non è soltanto una città da bere. È anche e soprattutto una città da esplorare, che ha lavorato con impegno per diventare un capoluogo a misura d’uomo… e anche di bambino. Cominciamo col dire che spostarsi, all’interno della città di Milano, è un gioco da ragazzi (e scusate per il gioco di parole, visto l’argomento). La rete di trasporti pubblica che attraversa la città è affidabile, puntuale e funzionante.

Grazie alla metropolitana, i mezzi di terra, i treni che fanno parte del passante ferroviario è semplicissimo spostarsi da una parte all’altra della città. Senza tralasciare altri mezzi di trasporto che permettono di spostarsi per le vie della città, con un pizzico di magia in più.



Spostarsi a piedi per le strade di Milano è un’attività tutt’altro che scontata o monotona, visto che permette di ammirare scorci, giardini privati, antiche corti interne che altrimenti risulterebbero invisibili. Ma si sa, generalmente ai bambini non piace molto andare a piedi. In nostro soccorso vengono quindi il tram, su cui tutti i bambini dovrebbero fare un giro almeno una volta, dal momento che alcune linee conservano ancora i convogli degli anni venti opportunamente restaurate e un viaggio su di essi rappresenta un vero e proprio tuffo nel passato.

Basti pensare che alcune carrozze di inestimabile valore sono state vendute allo stato della California e ancora oggi vengono utilizzate dalla città di San Francisco. Stesso discorso per le biciclette, dal momento che la città di Milano è dotata di un ottimo servizio di bike-sharing in tutti i punti chiave della città e invoglia a percorrere le strade del centro sulle due ruote, per spostarsi con più agilità, senza risentire dei possibili disagi causati dal traffico.



Come fa una città a essere a prova di bambino? Nella ricca selezione di offerte in grado di attrarre il turista più giovane tanto quanto quello più adulto. Il primo riferimento che viene alla mente è quello del celebre Museo della Scienza e della Tecnica situato vicino a Sant’Ambrogio, a pochi passi dall’Università Cattolica del Sacro Cuore.

Al suo interno ci attende un viaggio nella storia della scienza e della tecnologia, attraverso esposizioni in grado di lasciare a bocca aperta (si va dalle navi, agli aerei) e giochi interattivi. Restando in tema scientifico, è imperdibile una passeggiata anche ai giardini di Porta Venezia, dove giace il Museo di Storia Naturale e al cui interno è possibile visitare il Planetario, nei giorni selezionati.



In concomitanza con EXPO 2015 è stata ristrutturata anche tutta la Darsena in zona Navigli. Oggi, organizzare una passeggiata a filo dell’acqua, magari con in mano un buon gelato artigianale, è una delle idee migliori che possano venire per godere del clima rilassato che si respira vicino ai navigli, una delle aree da sempre più attraenti di tutta la città.

Per chi ama stare all’aria aperta, inoltre, c’è sempre la possibilità di trascorrere un pomeriggio all’interno del Parco Sempione, che ancora oggi rappresenta il polmone verde della città e accoglie i cittadini di Milano a ogni ora del giorno, siano essi studenti in cerca di rinfresco o lavoratori in assetto da corsa per combattere lo stress a ritmo di jogging. Al Parco Sempione, così come nella città di Milano, c’è posto per tutti.



Le zone dove dormire a Milano con bambini, sono varie e differiscono tra loro per identità e ubicazione. Per chi vuole stare più vicino al centro, si segnala la presenza di numerosi appartamenti nei quartieri di Isola e Brera. C’è altrettanta offerta nei viali che circondano la Stazione Centrale, per chi preferisce essere più vicino ai mezzi di trasporto, in vista del ritorno a casa e per evitare trambusto eccessivo con le valigie a carico.

Per chi vuole trovarsi nel pieno centro, con vista sul Duomo, esistono anche appartamenti di lusso che consentono di vivere nel cuore di Milano, come cittadini temporanei che possiedono le chiavi della città. Non mancano sistemazioni anche sui Navigli, per che non riesce a prendere sonno senza il rumore dell’acqua che sovviene dalle finestre, in piena notte.



Riguardo al centro di Milano, l’impressionante offerta relativa allo shopping è in grado di mettere d’accordo davvero tutti. Vicino alla Galleria Vittorio Emmanuele sono situati negozi di gran classe, piccole boutique e grandi marchi sempre più apprezzati dalle generazioni più giovani. Per chi è invece in cerca di qualcosa di diverso rispetto allo shopping, si segnala la presenza in centro città di negozi di giocattoli unici nel suo genere, da Ricordi e Balocchi in via Donizetti a Nano Bleu in Corso Vittorio Emmanuele.

Gli appassionati del fumetto faranno invece bene a dirigersi presso WOW – Lo Spazio Fumetto in viale Campania, un museo dedicato interamente all’arte del fumetto e all’animazione, con importanti esposizioni e veri e propri tesori della storia editoriale fumettistica.



Inoltre, se ci si vuole concedere una sana pausa dal traffico e dal flusso di turisti, basta prenotare un tavolo per pranzo o per cena nelle meravigliose cascine che delineano il perimetro della città. Dal Mare Culturale Urbano a Trenno fino alla Cascina Cuccagna in zona Porta Romana, c’è la possibilità di lasciarsi inebriare con prodotti artigianali a chilometro zero, circondati da spicchi di verde, per riposare le orecchie dai rumori che contraddistinguono il centro storico di una città sempre in movimento, quale è Milano.

Per chi volesse approfondire il lato più rurale della città, inoltre, c’è sempre la possibilità di seguire il corso dei navigli, in bicicletta o a piedi, fino a immergersi nella campagna circostante di cui una volta era fatta anche Milano. Difficile a credersi, oggi, con tutti i grattacieli sorti negli ultimi anni. Eppure, qui e là nel tessuto della città, c’è ancora qualche segno visibile dei tempi che furono. Milano è cresciuta, ma proprio come un figlio, conserva ancora i tratti fondamentali del carattere con cui l’abbiamo conosciuta la prima volta.

MILANO
scopri i nostri appartamenti

Argomenti