Prezzi chiavi in mano! Pensiamo a tutto noi, scopri come lavoriamo!

Invia richiesta Telefono+390247952200

Dove dormire a Napoli

Pubblicato il 15 ottobre 2019

Se fra i vostri contatti c’è qualche matto che ancora non visitato Napoli, dateci retta e fategli leggere questo articolo. Chi non c’è mai stato non ha idea della bellezza che si può trovare nella città partenopea. Un melting pot e di colori, vitalità, buon cibo, stupendi panorami e architettura urbanistica da togliere il fiato a qualsiasi visitatore.

Un vero e proprio gioiello non soltanto della penisola italiana ma dell’Europa intera, che merita di occupare alcune delle posizioni più alte nella lista delle città da visitare a tutti costi.



Andiamo con ordine, dal momento che un paio di informazioni preliminari non hanno mai fatto male a nessuno. Napoli è il capoluogo della regione Campania, consta di quasi 1 milione di abitanti e confina con altri apprezzati comuni degno di una vista quali Pozzuoli e Sebastiano al Vesuvio, nei cui dintorni si estende una moltitudine di masserie estremamente caratteristiche.

Vale la pena di citare che il centro storico della città è stato dichiarato patrimonio dell’umanità UNESCO nell’ormai lontano 1995. Merito delle grandi piazze che hanno ospitato da sempre importanti eventi, come quella del Plebiscito, uno dei grandi simboli della città campana.



Come tutte le grandi città, Napoli è divisa in numerosi quartieri, diversi tanto per architettura quanto per fascia di prezzo. Lo scopo di questa guida è quello di permettervi di districarmi tra le varie aree che compongono la città e individuare la zona migliore dove dormire a Napoli. Da soli, in coppia o con bambini al seguito le possibilità sono infinite.

Basta sapere che cosa si desidera da una vacanza e se si è più inclini alla vita notturna oppure al grande relax in alcune delle zone più comode della città, le stesse in cui basta attraversare la strada per entrare nei ristoranti migliori del posto.



In totale i quartieri che comprendono il territorio napoletano sono più di 20. Il centro storico è soltanto uno fra questi, ma al tempo stesso è uno dei più consigliati, in quanto le principali attrazioni o i monumenti di interesse artistico e storico sono quasi tutti raggiungibili a piedi. Stiamo parlando della già citata Piazza del plebiscito, di Piazza Dante e della zona che si estende intorno alla cattedrale di Santa Maria assunta.

All’interno del centro storico ci sono anche alcune delle pizzerie più gustose della città, che tirano in uguale misura turisti e cittadini. Una su tutte è la pizzeria di Michele, famosissima in tutta la città, che serve soltanto pizza margherita o alla maniera napoletana, quindi con le acciughe, ed è in grado di fare provare emozioni culinarie mai avvertite prima.



Fra i quartieri più belli che vale la pena di prendere in considerazione sarebbe un peccato imperdonabile dimenticare un luogo magico come il Vomero e dimenticarsi del lungomare. In entrambi i casi, la magia della città di Napoli regna sovrana. Il lungomare è uno dei luoghi più amati dei turisti, che invita con grande dolcezza a intraprendere rilassanti passeggiate a riparo del vento caldo che viene dal mare.

Un quartiere che durante i mesi più caldi si anima di eventi e locali notturni. Da notare che tutta l’area è completamente pedonale, motivo in più per recarvicisi con i bambini e dimenticarsi del traffico stradale. Chiude il quadro la vista dell’isola di Capri, che impreziosisce ogni sguardo all’orizzonte.



Parlavamo del Vomero un attimo fa e non l’abbiamo dimenticato in nessun modo. Proprio perché non è possibile ignorare l’immagine di uno dei posti più panoramici della città, da cui si può osservare il Golfo di Napoli. Nei dintorni è possibile visitare l’affascinante museo delle ceramiche e, per chi cerca invece lo shopping, Posillipo è sicuramente uno dei luoghi chiave in cui fare acquisti in tutta la città.

Opposto, principalmente per fascia di prezzo, al quartiere del Vomero è quello universitario che si presenta come una zona decisamente a buon mercato più vicina al porto e ben collegata attraverso i mezzi di trasporto della città. Essendo una zona principalmente frequentata da fasce di età più giovani, regala esattamente ciò che ci si può attendere dalle premesse. Una vita notturna molto animata e un buon numero di pub e ristoranti.



Non si può parlare dei quartieri di Napoli senza spendere due parole d’amore sul quartiere di Chiaia, una delle zone che costeggiano il mare, più amata dai cittadini del capoluogo campano. A differenza del Vomero che si sviluppa in altezza, quello di Chiaia è un quartiere quasi perfettamente in piano, adatto a chi non vuole affrontare dislivelli a piedi per spostarsi dovendo uscire ogni volta di casa. Si tratta di una zona elegante, per la maggior parte frequentata da veri napoletani e con un discreto numero di attrazioni turistiche. Forse in assoluto la zona di Napoli più adatta a vivere, per il tempo di una vacanza, come dei perfetti cittadini temporanei.



Si parlava poco fa anche di Posillipo, una delle zone in assoluto più legate alla bellezza intesa come concetto universale. Senza esagerare, il quartiere è uno dei più belli di tutta la città di Napoli. Praticamente una lunga collina verde che dall’alto della sua vetta scende fino al mare e si connette a quelli che erano una volta i depositi dei marinai.

Rimane a una discreta distanza dal centro della città, quindi se non avete a vostra disposizione una macchina per muovermi agevolmente, dovrete fare affidamento sul supporto dei treni e degli autobus che connettono il quartiere al centro storico, dove sono dislocate la maggior parte delle attrazioni turistiche.



Ci sono pochi luoghi al mondo come il capoluogo campano. In alto verso il quartiere del Vomero, in basso vicino al mare e al Golfo di Napoli, sono tanti i luoghi di interesse destinati a rimanere nel cuore dopo una visita turistica alla città. Senza contare il buon cibo, la pizza e meravigliosi caffè che possiamo provare a ogni bar o ristorante situato in città.

Argomenti

Argomenti