Prezzi chiavi in mano! Pensiamo a tutto noi, scopri come lavoriamo!

Invia richiesta Telefono+390247952200

La neve di Gressoney



Emozioni uniche tra Monte Rosa, Cervino e Monte Bianco

Si dice che tre sia il numero perfetto. E proprio a Gressoney, nel cuore della Valle d’Aosta, si può godere della vista delle tre montagne più belle di tutta la catena delle Alpi. Alle spalle della graziosa cittadina, si stagliano infatti le inconfondibili sagome del Monte Rosa, del Cervino e del Monte Bianco. Uno spettacolo unico, che non ha termini di paragone in tutto il nord Italia e farà la gioia dei vostri occhi da sciatori.


Lo stesso comune di Gressoney, che consta all’incirca un migliaio di abitanti, si divide in tre sezioni, a seconda dell’altezza. La parte inferiore si estende per esempio fino alla frazione di Saint Jean. Quella di mezza comprende invece il capoluogo principale e conduce fino alle pendici dei monti. La parte superiore corrisponde invece al comune di La Trinité e riguarda il territorio rivolto al Monte Rosa.


Persino intorno all’origine del nome stesso, sono attribuiti tre significati. C’è chi sostiene che la parola Gressoney derivi da un’espressione della lingua locale Walser e significhi: “piana fra i crescioni” o “uovo depositato fra i crescioni”. Altri ancora sostengono invece che il nome della città sia dedicato al grande ghiacciaio, il Lys, da cui sgorga il torrente omonimo. Fuori di dubbio, invece, è l’aggettivo che tutti le attribuiscono: meravigliosa.


 

SCIARE IN LIBERTÀ: IL LYSKAMM

Se c’è una cosa che rende Gressoney una meta desiderata da tutti gli appassionati di alpinismo è proprio la varietà dei suoi fuoripista, che si snodano attorno al ghiacciaio Lys e garantiscono uno spettacolo a cui è impossibile restare indifferenti.

Fra questi magnifici itinerari spicca per esempio il percorso della Valle Perduta (o Valle del Lys), che prende avvio dal ghiacciaio Indren e prevede una discesa mozzafiato a quota 2500 metri, sullo sfondo delle rocce innevate e dei pendii scoscesi che caratterizzano la parete del Monte Rosa.

Provate a pensarci: sotto ai vostri piedi potete già sentire la neve levigata dalla costante azione del vento, che soffia attorno al Lyskamm durante la stagione invernale. E sarà allora che nelle vostre braccia inizierà a scorrere una strana adrenalina, quella magica sensazione che solo lo sci fuori pista è in grado di regalare.

FUNIFOUR E CANALINO DUE FUORIPISTA ADRENALINICI

Lo stesso discorso vale per i restanti percorsi, poiché l’attività del fuoripista è da sempre radicata nella storia e nella tradizione sciistica di Gressoney. Basti pensare alla storica funivia Indren (oggi chiamata Funifour), che da un’altezza di 3300 metri permette agli alpinisti di lanciarsi in discese fuori dai tracciati ufficiali.

Ad aspettarvi, in alta quota, c’è il Canalino dell’Aquila che dalla punta Indren discende fino alle piane dell’Endre, seguendo un incredibile canyon che porta fede al suo nome. O ancora, brilla per la sua conformazione l’itinerario della Malfatta, che procede tra conche e impegnative risalite fino al rifugio Pastore costruito a 1500 metri di altezza.

Ed è proprio la qualità della neve, unita allo spettacolo da alta montagna a rendere Gressoney la capitale dei fuoripista.

QUESTIONE DI PISTE

Ai piedi del Monte Rosa sorge il comprensorio sciistico più prestigioso della catena delle alpi. Un carosello di impianti e di tracciati che si estende per 180 chilometri, da Gressoney ad Alagna sullo sfondo del Cervino e del Monte Bianco.

A collegare le località che compongono il centro sciistico vi sono impianti di risalita all’avanguardia che garantiscono l’accesso a piste di ogni difficoltà. Che siate sciatori provetti, snowboarders o principianti il complesso del Monterosa Ski possiede le caratteristiche adatte a farvi trascorrere una settimana bianca all’insegna del divertimento.

PERSONALE QUALIFICATO E BABY PARK

L’innevamento artificiale garantisce infatti una copertura delle piste ottimale. L’attenzione ai dettagli che il team di Monterosa Ski rivolge ormai da trent’anni al proprio parco sciistico, completa il quadro di un comprensorio affidabile, moderno e attento alle esigenze dei clienti provenienti da tutta Italia e da tutto il mondo.

All’interno del complesso si trova infatti una scuola di sci gestita da personale altamente qualificato, che sarà lieto di trasmettere l’amore per la montagna a tutti coloro che vorranno affinare le proprie tecniche di discese, siano essi bambini o adulti un poco arrugginiti.

E sempre a questo proposito, vale la pena di menzionare i due baby park localizzati all’interno dell’area. Il primo, che porta il nome di La Trinitè, è situato a poca distanza dalla seggiovia Jolanda. Mentre il secondo, Staffal, si trova nei pressi dell’omonima funivia.

SCI DI FONDO ATTRAVERSO IL PAESE

Se invece la vostra grande passione è da sempre quella dello sci di fondo, ancora una volta Gressoney saprà lasciarvi a bocca aperta.

La sua pista attraversa il paese e raggiunge una fantastica estensione di 5 km, oltre a essere utilizzata come pista per la coppa d’Italia nelle manifestazioni ufficiali.

E non è tutto: perchè a 2000 metri di quota, poichè dall’alpeggio di Sant’Anna (che può essere raggiunto proprio utilizzando la funivia Staffal) prende avvio un anello di 3 km, dedicato a tutti gli amanti del fondo.

RIFUGI AD ALTA QUOTA

L’altra grande eccellenza di Gressoney è rappresentata dalla presenza dei rifugi ad alta quota. Ciò che la piccola cittadina valdostana garantisce è infatti la graditissima possibilità di vivere la montagna d’alta quota, senza dover necessariamente inforcare gli sci.

Ad attendervi in vetta vi è infatti la mitica Capanna Margherita, che dall’alto dei suoi 4.500 metri di altezza domina sulla catena delle Alpi e regala la possibilità di un bivacco senza termini di paragone.



Quella della Capanna Margherita rappresenta un fiore all’occhiello di ciò che è Gressoney. Un luogo magico, ad un passo dalla punta del Lyscam, una delle vette più alte d’Europa, per vivere la montagna come non l’avete mai fatto prima.

E proprio a questo proposito, è d’uopo segnalare la presenza delle numerose guide alpine che saranno in grado di traghettarvi fino alla cima, per un’esperienza di trekking alpinistico sicura e divertente.

Poichè mille sono le opportunità che la Val d’Aosta regala ai suoi appassionati, compresa la possibilità di arrivare in quota a bordo di un elicottero e lanciarsi in discesa coi soli sci attaccati ai piedi. A dimostrazione che Gressoney è una sorpresa continua e un’emozione costante.


Argomenti

Gressoney
scopri i nostri appartamenti

Argomenti