Prezzi chiavi in mano! Pensiamo a tutto noi, scopri come lavoriamo!

Invia richiesta Telefono+390247952200

I migliori rifugi di Gressoney

Cosa c'è di più bello di organizzare una settimana bianca, o anche solo un weekend, sulla neve e le migliori piste da sci di tutta la Valle d'Aosta? La risposta sta nelle soste ai rifugi che è possibile incontrare in discesa, sulle montagne, tra una sessione di sci e l'altra. Col sole a picco che riverbera sul biancore della neve fresca, è un vero piacere concedersi uno spuntino o un lauto pranzo a base dei prodotti tipici valdostani, per rinfrescare la mente e riempire lo stomaco dopo un'intensa attività sportiva.

Alcuni di questi rifugi si trovano ad alta quota, altri di questi un po' più in basso, raggiungibili con gli impianti di risalita che durante la stagione invernale traghettano in vetta centinaia di sciatori e di appassionati della montagna. A 2600m per esempio si trova il rifugio Orestes Hutte, che sorge ai piedi del Monte Rosa e rappresenta il sogno realizzato di due montanari nati e cresciuti a Gressoney. Si trova nella cosiddetta conca di Indren e presenta un ristorante vegetariano e vegano, in cui sentirsi in pace con se stessi, circondati dalle bellezze della montagna.


Photo by SteGrifo27


 

Poco più in basso, a 2400 metri sul livello del mare, ci attende la Baita Belvedere, poco distante dalle piste da sci del comprensorio di Gressoney. Dispone di meravigliose camere con vista, che si affacciano sui crinali innevati della montagna e permette di fermarsi a mangiare qualcosa tra una discesa e l'altra. Lo stile è quello rustico, ispirato all'architettura Walser che caratterizza gran parte dell'abitato di Gressoney. All'interno, come nella migliore delle tradizioni, si trova una delicata cucina con i prodotti migliori tra le specialità gastronomiche della Val d'Aosta. Polenta, carni e buon vino contribuiscono a rendere i pranzi in rifugio un'esperienza in grado di toccare tutti i sensi.


Photo by Clas80


Salendo di quota, invece, si arriva invece al mitico rifugio Città di Mantova. Stiamo parlando di una struttura che si trova a 3498 metri di quota ed è considerata da tutti gli amanti dell'alpinismo come l'ideale punto di partenza per le salite al Monte Rosa. Le camera di cui è dotato, inoltre, si affacciano direttamente sul ghiaccio e forniscono una vista impagabile, in cui l'occhio si spinge fino all'orizzonte e alle vette più lontane. Si trova al Garstelet, direttamente sul ghiacciaio del Monte Rosa e le sue camere, vale la pena di sottolinearlo, sono state recentemente ristrutturate per aumentare il comfort dei clienti che decidono di sistermarsi al suo interno in maniera temporanea.


Photo by Eric Spenle


Ai piedi del Monte Rosa si trova anche il rifugio Gabiet, che accoglie i suoi ospiti in un arredamento tipicamente Walser. Al suo interno si trova una sala da pranzo, bar e una zona relax in cui chiacchierare e recuperare le energie prima di proseguire nelle proprie attività. Il modo migliore di vistarlo è, ovviamente, durante una bella giornata di sole. Il Rifugio dispone infatti di un meraviglioso dehor pronto ad accogliere visitatori e turisti, che scelgono il Gabiet per la bontà della cucina, che oscilla tra piatti regionali e ottimo vino.


Photo by Caulfieldh

Argomenti

GRESSONEY
scopri i nostri appartamenti

Argomenti