Prezzi chiavi in mano! Pensiamo a tutto noi, scopri come lavoriamo!

Invia richiesta Telefono+390247952200

In vacanza a Gressoney

Ai piedi del Monte Rosa, Gressoney ci accoglie a braccia aperte per trascorrere una fantastica vacanza in montagna, d’inverno con le piste da sci aperte o d’estate con i prati verdi che si estendono fino all’orizzonte. Dal punto di vista territoriale e culturale, i due comuni che compongono Gressoney costituiscono un’entità unica. Il comune di Gressoney Saint-Jean è situato a 1385 metri di altezza sul livello del mare, mentre La Trinitè si trova un po’ più in alto, precisamente a 1627 metri di altitudine e costituisce l’ultimo centro abitato nella valle del Lys.



L’elegante località di Gressoney Saint-Jean è una delle mete più apprezzate dagli amanti della montagna. Merito del comprensorio sciistico su cui si affaccia: il Monterosa Ski, che può contare su oltre 100 chilometri di piste e rappresenta uno degli impianti più ampi e suggestivi di tutte le Alpi. Attraverso i suoi impianti, si può arrivare a oltre 3000 metri di quota, con una vista mozzafiato sulla Val d’Ayas, la Valle di Gressoney, e la Valsesia. Uno spettacolo da togliere il fiato, che ogni sciatore conserverà sempre all’interno del suo cuore.



A Gressoney, d’estate e d’inverno, non ci si annoia mai. Dalle strade di paese si gode della vista sul ghiacciaio Lyksamm e sempre nei pressi del paese è possibile visitare il lago Gover, sulle cui acque si riflette lo spettacolare massiccio del Monte Rosa. Durante la stagione estiva, inoltre, il lago Gover viene trasformato in un vero e proprio parco giochi a cielo aperto, con attrezzature e attività di animazione che attirano bambini da ogni parte del paese. Per quanto riguarda invece l’inverno, il lago viene utilizzato come pista di pattinaggio.

Tra gli altri luoghi simbolo di Gressoney Saint-Jean non ci si può permettere di tralasciare Castel Savoia, un tempo residenza della regina Margherita di Savoia, che vi soggiornò fino al 1925, attualmente ancora immerso in un giardino da lasciare a bocca aperta, ricco di flora alpina e rimasto pressoché incontaminato nonostante il passare degli anni. Stesso discorso per l’antica chiesa di San Giovanni Battista, ricostruita nel 1725 ma risalente addirittura al 1515, possiede un campanile cinquecentesco di grande impatto visivo.


Photo by Paola25


Dulcis in fundo, la presenza tangibile della cultura Walser che ha lasciato tracce evidenti all’interno del borgo. Intorno al centro di Gressoney Saint-Jean è ancora oggi possibile visitare dimore auliche risalenti alla fine dell’800, così come è facile essere testimoni delle tradizioni, della lingua e dell’insieme della cultura Walser, visibile nei caratteristici villaggi.

Argomenti

Gressoney
scopri i nostri appartamenti

Argomenti