Prezzi chiavi in mano! Pensiamo a tutto noi, scopri come lavoriamo!

Invia richiesta Telefono+390247952200

La parata del 2 giugno a Roma

Pubblicato il 09/05/2019

Come ogni anno il 2 giugno in Italia si celebra la Festa della Repubblica Italiana. Per l'occasione, il centro storico di Roma viene addobbato di bandiere tricolore e stendardi che celebrano la nascita della Repubblica Italiana. Il 2 giugno del 1946, infatti, si tenne lo storico referendum in cui i cittadini italiani, ancora in mezzo alle macerie lasciate dalla seconda guerra mondiale, dovettero scegliere se votare il primo governo o proseguire con la presenza della monarchia.

Come tutti sappiamo, vinse la Repubblica con 12 mila voti contro i 10 mila della monarchia e dopo ratificazione avvenuta in data 18 giugno il Re Umberto di Savoia scelse l'esilio fuori dai confini nazionali. Di fatto, la votazione rappresentò il primo referendum a suffragio universale avvenuto in Italia e al governo, dopo la conta dei voti, salì la Democrazia Cristiana guidata da Alcide De Gasperi.



Il programma per il giorno della Festa della Repubblica Italiana è vasto e vario e ha il suo epicentro nella zona intorno al Colosseo, con lo sguardo che volge ai Fori Romani. La giornata di celebrazioni inizia alle nove del mattino presso la tomba del milite ignoto cui il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella renderà omaggio, contestualmente all'alzata della bandiera presso l'Altare della Patria in Piazza Navona.

In seguito sul lunghissimo viale delle Terme di Caracalla, verranno passati in rassegna i reparti militari in quella che è una vera e propria parata militare che coinvolge le forze armate dello stato italiano. Per l'occasione, sulla facciata del Colosseo verrà srotolato uno striscione tricolore di 1600 metri quadrati che tingerà l'Anfiteatro Flavio dei colori della bandiera italiana, per uno spettacolo in grado di lasciare tutti i presenti alla manifestazione letteralmente a bocca aperta.



Intorno alle 10 di mattina, proprio sopra ai Fori Imperiali voleranno le Frecce Tricolore che infiammeranno per qualche secondo il cielo azzurro della Città Eterna. Sempre su via dei Fori Imperiali sfileranno oltre cinquemila corpi militari e civili, le bande le fanfare e a chiusura del corteo altri 70 veicoli. Prima della fine del corteo, dal cielo verrà recapitato un gigantesco stendardo tricolore di 400 metri quadrati da parte di un paracadutista dell'esercito italiano.

Proprio in rappresentanza di circa 8000 comuni sparsi per tutta l'Italia, alla parate saranno presenti 400 sindaci con la fascia tricolore, per testimoniare la voce di paesi di grande o media estensione che compongono il Bel Paese, da Nord a Sud. Presso le 15, inoltre, presso i Giardini del Quirinale per l'occasione aperti al pubblico e visitabili senza prenotazione, verranno eseguiti dei brani dal vivo dall'orchestra fino alle 19 di sera.



Vista la grande mole di persone attese a Roma per la parata, bisogna tenere presente che il traffico in città potrà essere difficoltoso. Durante la giornata delle celebrazioni saranno infatti chiuse al pubblico le stazioni della metropolitana del Colosseo e del Circo Massimo e alternativamente, a seconda delle zone di interesse, verranno interdette al traffico le vie in cui si svolgerà la parata finale.

La festa continua anche nella giornata di domenica 3 giugno, nel momento in cui al Quirinale verrà eseguito il cambio della Guardia d'Onore e la banda dell'aeronautica militare eseguirà alcuni brani da concerto, per chiudere in bellezza l'anniversario della Festa della Repubblica Italiana.

ROMA
scopri i nostri appartamenti

Argomenti