Prezzi chiavi in mano! Pensiamo a tutto noi, scopri come lavoriamo!

Invia richiesta Telefono+390247952200

San Valentino a Firenze

Abbiamo parlato di Roma e di Venezia come principali mete in cui festeggiare San Valentino a febbraio 2020. Le possibili scelte per passare una giornata all’insegna della bellezza non si fermano certo qui. Merito dell’Italia, che possiede un numero di città d’arte da far impallidire qualsiasi altro paese o capitale europea. Tra i luoghi che vale la pena di visitare durante la giornata degli innamorati c’è sicuramente Firenze, la culla del Rinascimento e un vero e proprio palcoscenico di arte e storia in cui passare una giornata memorabile.



Iniziamo con una bella passeggiata lungo l’Arno, lungo la stessa direzione che conduce al Ponte Vecchio. Uno dei simboli della città di Firenze, famoso in tutto il mondo e miracolosamente sopravvissuto ai bombardamenti della seconda guerra mondiale, in maniera tale che ancora oggi è possibile attraversarlo e apprezzarne i colori al momento del tramonto. Fu costruito intorno all’anno 1000 e ricostruito per ben due volte un paio di secoli più tardi, con l’ultima restaurazione avvenuta nel 1944, responsabile di avercelo consegnato nella forma in cui lo conosciamo oggi. Niente di meglio di una cenetta romantica nei piccoli bar e ristoranti che si affacciano sull’Arno. In questo caso la magia è assicurata.



Se siamo amanti dei punti panoramici, è assolutamente consigliata una visita a piazzale Michelangelo, che permette di godere di uno scorcio unico su tutta la città di Firenze da un luogo privilegiato. Proprio nelle vicinanze della appena citato piazzale si può inoltre visitare il giardino delle rose, che è aperto tutti i giorni e offre una particolarissima esperienza, molto indicata durante la giornata degli innamorati, di passeggiare all’interno di un giardino botanico, inebriati dai profumi dei fiori dai colori più belli.



Ciò che distingue la città di Firenze da altre città dello stesso calibro è sicuramente il centro storico. Vale la pena di esplorarlo a piedi, per non perdersi neanche uno dei luoghi di interesse che costellano il centro città. Per chi è in vena di qualcosa di diverso, esiste la possibilità di fare un giro in carrozza nei luoghi chiave, come fossimo ai tempi dei Medici, per sentirsi principi e principesse per un giorno soltanto. Anche in questo caso le tappe hanno a che fare con i grandi capolavori dell’arte disseminati in giro per la città. Secondo l’opinione di chi scrive non c’è niente di meglio, durante la giornata di San Valentino, che recarsi alla Galleria degli Uffizi e ammirare sottovoce la storia dell’arte, per lasciarsi contagiare da una bellezza che ha resistito a ogni epoca.



Se ci fate caso, nella vita, siamo sempre portati a disporre in alto le cose più importanti. Il modo migliore di concludere la giornata di San Valentino a Firenze, allora, è farlo in cima al cupolone. Significa salire sulla cupola del Brunelleschi per godere di una vista mozzafiato su tutta la città e magari visitare anche il vicino battistero, oltre che il campanile di Giotto. Da un’altezza così elevata, sarà facile capire perché Firenze è il luogo più indicato per festeggiare la giornata degli innamorati.
FIRENZE
scopri i nostri appartamenti

Argomenti