Prezzi chiavi in mano! Pensiamo a tutto noi, scopri come lavoriamo!

Invia richiesta Telefono+390247952200

Vedere Bruxelles in un giorno

Oggi che si parla tanto di Europa, vale la pena di organizzare una piccola vacanza in quello che è il cuore dell'Unione stessa. Stiamo parlando della città di Bruxelles, Capitale del Belgio e metropoli di caratura internazionale che racchiude al suo interno una popolazione di 2.000.000 e mezzo di abitanti. Al di là del carattere politico, Bruxelles è una città ricca di attrazioni e monumenti storici. Vediamo insieme quali scegliere per vivere una vacanza all'insegna della bellezza.



Partiamo da i luoghi simbolo della città, quelli che l'hanno resa famosa nel mondo e nei vicini stati europei. Ci riferiamo senza dubbio alla Grand Place. Probabilmente una delle piazze più belle che esistano sulla faccia della terra, a questo scopo dichiarata patrimonio dell'umanità Unesco. Un luogo simbolo che racconta al tempo stesso il passato dell'agglomerato urbano, quando ancora era sede delle case delle corporazioni e principale centro nevralgico del commercio belga.



A proposito di simboli della città di Bruxelles, vale la pena di citare il museo più importante della città. Un luogo in cui il surrealismo incontra una altissima qualità pittorica, che ha fatto la storia e contribuito a lanciare il nome del suo autore in ambito internazionale. In pieno centro vi attende una visita al museo di Magritte, in cui sono esposte grandi tele ma anche fotografie e lavori di genere pubblicitario eseguiti nella fortunata carriera del pittore.



In fatto di monumenti, ce n'è uno a Bruxelles famoso nonostante le sue piccole dimensioni. Una scultura minuta che testimonia il carattere della popolazione belga sempre incline all'umorismo e a una sana sfacciataggine. Il monumento in questione è quello del Mannequin Pis che si trova all'incrocio tra Stoofstraat e Eikstraat. Un punto preciso sulla mappa della città con cui sono soliti fermarsi numerosi turisti per fare una foto o un selfie in compagnia del piccolo bambino che fa la pipì, il cui nome, per completezza, è quello di Julien: il salvatore della città.



Non si può pensare di andare via da Bruxelles senza aver visto con i propri occhi l’Atomium all’interno del parco Heysel. Una enorme struttura che raggiunge la ragguardevole altezza di 100 metri e rappresenta quello che è a tutti gli effetti un cristallo di ferro. Una meraviglia moderna che fu costruita nel 1958 in occasione dell'esposizione universale. Per chi è in cerca anche di un fugace spuntino tra la visita a un monumento e l'altro, si ricorda che all'ultimo piano è possibile sedersi ai tavoli di un ristorante panoramico davvero eccezionale, con una vista unica su tutta la città.



Chiude il cerchio dei luoghi da visitare uno dei parchi più belli della città, in cui è impossibile resistere alla tentazione di non scattare fotografie. Un parco, quello del cinquantenario, che è stato edificato con i suoi 30 ettari nel 1880 per celebrare l'indipendenza del paese e al cui interno si trovano sia il museo di arte e storia che quello delle armi, entrambi meritevoli di una visita. Situato vicino alle fermate della metro Schuman e Merode , E forse il modo migliore di chiudere una interessante gita per le strade della capitale belga.

BRUXELLES
scopri i nostri appartamenti

Argomenti